Share

L’on. Ricardo Merlo all' incontro della Federazione Veneta Argentina (CAVA)
con l'assessore regionale per l`emigrazione veneta Oscar De Bona

Buenos Aires, 3 dicembre 2007- Sabato scorso, nelle sale dell’Associazione Trevisana di Buenos Aires, in occasione della visita in Argentina dell’Assessore Oscar De Bona, il C.A.V.A ha organizzato un incontro a cui ha preso parte anche l’On. Ricardo Merlo, in qualità di presidente onorario.
Faceva gli onori di casa il Presidente Mariano Gazzola, consigliere CGIE, insieme ai due Vice presidenti, Karin Orlandi, Vice presidente di Feditalia, e Bruno Pegorin, Presidente del Comites di Mendoza, mentre l’Assessore De Bona era accompagnato da una delegazione della Regione Veneto.


L’on. Ricardo Merlo si è detto molto compiaciuto del lavoro, fin qui svolto, dal C.A.V.A: una federazione che attualmente raccoglie ben 35 associazioni venete in Argentina e che ha reso possibile la realizzazione di diversi progetti a favore della collettività italiana.
“Di uno in particolare sono molto sodisfatto - ha dichiarato l’on. Ricardo Merlo - il progetto AVA, realizzato anni fa, in collaborazione con la Regione Veneto.
Con il Progetto A.V.A. abbiamo garantito assistenza sanitaria a favore di quella parte di popolazione veneta emigrata, ultra60 enne, che si trovava in situazione di estrema fragilità sociale, a causa della crisi economica che in Argentina aveva annientato il sistema di protezione sociale.
I
l Progetto Ava- ha spiegato l’on. Merlo- è stato il precursore del nuovo sistema di assistenza sanitaria che sta utilizzando il governo italiano in America Latina, che , in Argentina entrerà in vigore dal 1 gennaio 2008 e, che offrirà la possibilità a quasi 9000 italiani di usufruire dei servizi di una delle migliori aziende del settore, la Swiss Medical.”

L’on. Merlo si è intrattenuto poi con i presenti, illustrando la situazione politica italiana, parlando dei prossimi appuntamenti parlamentari.
Grande partecipazione alla serata: più di 500 italiani sono intervenuti alla cena organizzata dall' Associazione Trevisana in onore degli illustri ospiti.


Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form