Share

 

All’incontro tra imprenditori argentini e europei poste le basi per nuove collaborazioni con la CEEDA - Círculo Empresarial Europeo de Argentina
BUENOS AIRES, 8 luglio 2008 :- L`On. Ricardo Merlo ha partecipato, oggi, ad un incontro presso l’Universidad Tecnológica Nacional – Facultad Regional Avellaneda, che realizzerà la prima esposizione di Ricerca, Sviluppo e Innovazione Argentina, in una data ancora a decidere, nella regione Veneto.

 

Dopo l’ esecuzione degli inni nazionali argentino e italiano, è iniziata la conferenza a cui hanno preso parte come relatori il decano della Universidad Tecnológica Nacional – Facultad Regional Avellaneda, Ing. Jorge Omar Del Gener l’on. Ricardo Merlo, membro del parlamento italiano, il Direttore del Comercio Exterior della Deloitte Argentina, Ing. Diego Pérez Santisteban e il Presidente del C.E.E.D.A. (Círculo Empresarial Europeo de Argentina), Ing Rodolfo Adalberto Turkula.
”Sono molto contento di aver partecipato a questo incontro che ha avuto come oggetto lo studio e lo sviluppo delle relazioni tra Argentina e Italia - ha dichiarato, al termine della conferenza, l’on. Ricardo Merlo – il cui intervento verteva proprio sulle relazioni politico-commerciali tra Italia e Argentina.
Il CEEDA - Círculo Empresarial Europeo de Argentina - ha poi spiegato - è la felice realizzazione di un sogno ambizioso: la diffusione di una nuova impostazione delle relazioni umane e commerciali tra le imprenditorie dell’Europa e della Repubblica Argentina.
L’impegno congiunto di alcuni professionisti, capitanati dall’ Ing. Rodolfo Adalberto Turkula, che hanno creduto nelle reali capacità del Paese - tra i quali il deputato ha ricordato il sig. Drughieri Rubén, la Dott.ssa Lorena Morelli, l’Ing. Pedro Rossignoli, il Dr. Marcelo Plaza, l’ Ing. Carlos Pascual, il dott. Gustavo Pittaluga, il Dr. Leonardo Saphir e l’ Ing. Esteban Roni - ha dato vita a questo esperimento di successo: un’organizzazione senza fine di lucro che si propone di portare allo stesso livello le competenze degli imprenditori dell’Unione Europea e quelle di quegli imprenditori che dai Paesi europei discendono, specialmente spagnoli e italiani.”
A conclusione dell’incontro si è siglata un lettera di impegno tra le istituzioni rappresentate.
Numerose le adesioni al convegno che ha visto, tra l’altro, cospicua anche la partecipazione dei media che hanno avuto la possibilità di intervenire e porre domande ai relatori del convegno. (Ufficio stampa Roma)

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form