Il MAIE Giovani e la collettività di Malvinas Argentinas

Share

Claudio ZIN (Vicepres.Arg.)“Incoraggiamo la vocazione politica e promuoviamo la partecipazione più ampia dei giovani”

Malvinas Argentinas- Una delegazione MAIE composta dal Dott. Zin e da Juan E. Balestretti e da due  rappresentanti del MAIE giovani di Buenos Aires (Ezequiel Sarno e María Florencia Fumaio) hanno effettuato un incontro con il rappresentante delle Associazioni italiane della Zona Norte organizzato dall’ Intendente del Municipio di Malvinas Argentina-  il  Sig. Jesús Cariglino.

I dirigenti delle associazioni intervenute hanno esposto alla delegazione MAIE  le inquietudini e le necessità attuali e illustrato i dettagli delle importanti attività che si svolgono nel contesto della vita sociale della comunità italiana, che vive nel paese.Si è discusso, tra l'altro, su come migliorare il sostegno verso le istituzioni italiane che operano in Argentina.
Lo scambio di idee ha avuto luogo in un contesto piacevole e cordiale, con l’auspicio di continuare a organizzare questi incontri per migliorare la qualità della vita di tutti gli italiani e discendenti di italiani.
Il Dr. Claudio Zin ha confermato la posizione del Maie, in relazione alla difesa dei diritti degli italiani all'estero, e ha dichiarato: “ Continueremo a lavorare per favorire il cambio generazionale, incoraggiare la vocazione politica e promuovere la partecipazione più ampia dei giovani nella nuova fase di vita delle associazioni. In particolare, incoraggeremo lo sviluppo di politiche a loro favore, perché sono loro, i giovani, che devono contribuire con il loro impegno alla vita sociale e continuare il lavoro fatto da coloro che, con tanta determinazione, hanno costruito le fondamenta dell’ associazionismo.”

 

Share

L'on. Merlo a TODI per la nascita del Partito della Nazione

Share

L’on.  Merlo, presidente del MAIE, presente a TODI dove  il presidente Casini ha lanciato il Partito della Nazione

Todi, maggio 2010:- “Il nostro giovane Movimento Associativo è stato invitato dall’UDC di Pier Ferdinando Casini  a partecipare ad un processo di rinascita del Paese nel quale, la fondazione di un nuovo partito, è uno degli impegni più entusiasmanti."  Così ha dichiarato l'on. Ricardo Merlo, fondatore del MAIE, a commento della sua partecipazione al convegno che ha  lanciato il progetto del  PDN (Partito della Nazione) promosso da Casini.

"Sono rimasto molto colpito dall’energica determinazione del presidente Casini nel voler raccogliere, intorno a questo progetto,  tutte le migliori risorse possibili, da ricercare soprattutto nelle nuove generazioni."- ha spiegato il deputato italosudamericano, che era tra i relatori del convegno.
"Il MAIE - ha quindi continuato Merlo- da  tempo segue la stessa  strada animando, nella circoscrizione estero, il dibattito politico tra i  giovani italiani di seconda e terza generazione e  curandone la formazione come dirigenti dell’Italia del  futuro.
Perciò sento di poter dire, in qualità di Presidente del MAIE, che c'è una grande sintonia tra noi e il nascente Partito della Nazione, promosso da Casini; ed anche in questo suo ispirarsi ad un comune sentimento di unione nazionale, che è, secondo noi, l'unico modo  per fare attività politica:  nella direzione della pacificazione sociale  e nell’interesse più alto del Paese.”
Dal canto suo, anche la sen. Mirella Giai, coordinatrice MAIE - America Latina,  è intervenuta a margine del convegno di Todi, dichiarando: “ Il Movimento Associativo darà il proprio contributo di idee, persone e programmi, in autonomia, ma in un costruttivo spirito di collaborazione con tutti i soggetti politici che parteciperanno alla nascita del Partito della Nazione. Con l' esperienza personale di parlamentare dal  2008, credo che dobbiamo sentirci tutti moralmente obbligati a cercare nuove strade, nuove idee,   per dare al Paese e agli italiani il nostro impegno concreto, al di là dello scontro fazioso che sta dividendo il popolo italiano e lacerando la Nazione.”

 

Share

STIVAL INCONTRA L'ON. RICARDO MERLO

Share

Venezia, 18 Maggio 2010:-L' Assessore per l' emigrazione della Regione Veneta, Daniele Stival, ha ricevuto nei suoi uffici di Palazzo Balbi, città di Venezia, il Deputato on. Ricardo Merlo.
Nell’ incontro si è parlato della cooperazione Veneta in America Latina, dell' interscambio culturale e sociale, dei corsi di formazione per i giovani e dell' importanza di una numerosa presenza di nuove generazioni di Veneti soprattutto in paesi come Brasile, Uruguay, Venezuela, Cile e Argentina.
Al termine dell’incontro, al quale ha partecipato anche il Coordinatore per la Cooperazione Internazionale del MAIE, Dott. Guido Rosei, l'on. Merlo, uscendo dalla casa del Governo Veneto, ha dichiarato: “E’ stato un incontro molto interessante. Ho conosciuto un assessore appena eletto con tanta voglia di lavorare e con idee che, sicuramente, nei prossimi 4 anni daranno risultati per la Regione e per i veneti residenti all' estero.
Il MAIE sarà in prima fila per lavorare con la regione Veneto e con tutte le altre regioni che si occuperanno dei corregionali e dei loro discendenti che vivono all' estero".

Share

CGIE: On. Merlo:Basta confusione

Share

Roma, 28 aprile 2010:- Sono cominciati ieri, presso la Farnesina i lavori della prima Assemblea Plenaria del 2010 del Cgie.
Tra gli intervenuti, anche l'on. Ricardo Merlo (MAIE)  che ha analizzato alcune questioni sollevate anche dagli altri colleghi che lo avevano preceduto. L'on. Merlo, il cui  discorso accolto con applausi, ha incontrato il consenso dell'assemblea,  ha  dichiarato:"Sono d' accordo in tutto col collega  Narducci, precedentemente intervenuto nella discussione, meno quando dichiara  che oggi non  vede  nell'azione di governo una politica per gli italiani all'estero - io invece dico che la
vedo perfettamente. E' una politica che non vuole intervenire a favore della collettività residente all'estero. Anzi,  riduce sempre di più ogni forma di tutela dei diritti e  inibisce la promozione dell'italianità nel mondo. Basti pensare ai crescenti tagli  sui capitoli di bilancio destinati
alla promozione della lingua e della cultura italiana, alla stampa, all'assistenza sanitaria e via dicendo. Per non parlare poi  delle proposte di riforma  in materia di voto all'estero, di Comites e di CGIE.

Innanzitutto- ha detto il presidente del MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL'ESTERO-  mi piacerebbe conoscere  qual è la posizione ufficiale del presidente del Consiglio al riguardo, ma anche quella dell'on. Bersani. Perché una cosa è certa: noi ancora non sappiamo ufficialmente cosa pensino, il capo della  maggioranza e quello dell' opposizione, del destino della Circoscrizione Estero, in caso di riforma costituzionale.Per la questione del CGIE, poi, sappiamo, per certo, cosa che aumenta la confusione malgrado alcune dichiarazioni di alcuni colleghi  del PDL, che un parlamentare eletto all'estero della maggioranza, ha presentato una proposta di legge per l' azzeramento di questo organo istituzionale e allora possiamo sapere quale sarebbe la posizione della maggioranza al riguardo?"
Infine, l'on. Ricardo Merlo, che parlava anche a nome della sen. Mirella Giai, assente per motivi personali,si è soffermato sull'analisi dell'attività legislativa:" Riconosco  la validità di quanto sostenuto dai colleghi che invocano maggiore unità d'azione e di iniziativa legislativa tra i 18 eletti all'estero. Ma se guardiamo i fatti concreti, una cosa salta all'occhio: negli ultimi 4 anni, includo anche gli anni del governo Prodi, il Parlamento non ha varato neanche una delle proposte di legge avanzate dagli eletti all'estero. Quindi, dobbiamo avere una strategia diversa e il MAIE sta tentando una strada diversa. Magari considerati gli ultimi avvenimenti politici, credo sarebbe opportuno per tutti noi cominciare a interloquire con alcuni esponenti della maggioranza appartenenti alla corrente finiana. Parlamentari come gli onn.li Tremaglia, Menia, Di Biagio, Moffa Angeli ed altri, che sono convinto hanno una visione diversa da  quella del presidente del Consiglio sulle politiche  per gli italiani all' estero"

 

 

Share

Progetto ATIS: l'on. Merlo alla Regione Veneto

Share

Venezia:- Si è conclusa da poche ore la parte italiana del Progetto Atis, un progetto di formazione imprenditoriale nel settore vitivinicolo, agrituristico e del turismo rurale, fortemente voluto dalla Provincia di Treviso, che ha avuto come sponsor il deputato italosudamericano on. Ricardo Merlo, presidente del MAIE- MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL'ESTERO.

Nell'ambito delle molteplici iniziative organizzate per la parte italiana del progetto - la prima parte, che coinvolgeva gli studenti italiani ospitati in aziende di turismo rurale in Argentina,  essendosi svolta alcune settimane fa' nella provincia di Mendoza, - l'on. Merlo accompagnando la delegazione di imprenditori argentini,  ha partecipato ad una serata conviviale offerta dalla famiglia Boret Gatto, titolare dell'Azienda Agrituristica produttrice del famoso prosecco Cartizze, e ad una visita istituzionale, presso la sede della Regione Veneto.Nella prima serata, l'on. Ricardo Merlo ha potuto ringraziare personalmente i professori dell'Istituto Cerletti di Conegliano e scambiare alcune impressioni con i giovani imprenditori veneti che si sono detti tutti entusiasti dell'esperienza fatta in Sudamerica: Alex Gatto, in particolare, ha detto che: " Non avrei mai immaginato di  incontrare un pezzo di Italia, e di Veneto,  dall'altra parte dell'Oceano. Il progetto ATIS mi ha fatto scoprire quest'enorme opportunità."Il giorno seguente l'on. Ricardo Merlo, è stato ricevuto dall'Assessore al Bilancio della Regione Veneto, Roberto Ciambetti, che ha portato il saluto del neo eletto Governatore on. Luca Zaia - che non poteva essere presente all'incontro in quanto impegnato a Roma per il passaggio di consegne al Ministro all'Agricoltura, con l'on. Galan - e dal dirigente dott. Vecchiato, direttore delle Relazioni internazionali.Erano presenti, gli assessori della Provincia di Treviso, Conte e Zanette, ideatori del Progetto ATIS, il prof . Milani, coordinatore del progetto e la dirigente dell'Istituto Cerletti, dott.ssa Damiana Tervilli, alla quale l'on. Ricardo Merlo ha espresso le congratulazioni per l'eccellenza raggiunta nel campo della formazione da parte della storica Scuola Enologica di Conegliano.L'assessore Ciambetti ha espresso soddisfazione per la realizzazione di questo progetto che ha detto: " ...intendiamo sicuramente portare avanti." Inoltre ha parlato delle "… grandi potenzialità che nascono dai rapporti, dalle relazioni, che possiamo e dobbiamo approfondire". A questo proposito l'on. Ricardo Merlo ha sottolineato: " Noi favoriremo sempre tutte le iniziative nel campo della formazione dei giovani italiani residenti all'estero. Per far ciò stiamo già lavorando con le istituzioni italiane e con quelle di tutti i paesi sudamericani in cui ci sono giovani italiani che intendono approfondire ed integrare le proprie conoscenze culturali e professionali con un'esperienza italiana. Il MAIE darà sempre priorità a progetti che puntano al futuro delle nuove generazioni di italiani nel mondo. Parlerò a breve con l’ Associazione Trevisani nel mondo per coinvolgerla al più presto in questo progetto."

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form