Merlo:Solidarietà del MAIE alle popolazioni alluvionate del Veneto

Share

Roma, 9 novembre 2010:-“Il Maie esprime la solidarietà degli italiani all'estero alle popolazioni colpite dalle alluvioni in Veneto.” Lo ha detto il presidente del MAIE - Movimento Associativo Italiani all’estero, on. Ricardo Merlo, deputato italo sudamericano, la cui famiglia è originaria di Treviso.
“Conosco la capacità di reazione e la nota laboriosità dei veneti, che saranno estremamente necessari per superare questo disastro. Ma, soprattutto, spero nell’azione coordinata ed immediata di Governo e Regione per risollevare l’economia delle zone colpite. Sono sicuro che anche le associazioni di italiani all’estero attiveranno la loro rete solidale internazionale a favore delle popolazioni colpite dal disastro delle alluvioni.”

 

Share

Merlo:ecco il vero dramma degli italiani in Venezuela

Share

Caracas, 9 novembre 2010:- Si è appena concluso il viaggio dell’on. Ricardo  Merlo in Venezuela  che lo ha visto impegnato in diversi incontri con le istituzioni italiane e locali e con la collettività.Secondo il suo programma, l’on. Merlo ha incontrato l’ambasciatore, Luigi Maccotta, ed il Console, Generale Giovanni Davoli, i quali lo hanno aggiornato sulla situazione politica, economica e sociale del Paese e sui problemi che la nostra Collettività si trova ad affrontare: in particolare,  sequestri, espropri, e i ben noti tagli all’assistenza sociale.

Del gravissimo problema dei sequestri,  di cui si era anche occupato con una interrogazione n. 4-06276 presentata lo scorso febbraio,  l’on. Ricardo Merlo ha parlato con il dott. Giuseppe Scrima, esperto antisequestro dell’Ambasciata. Questi ha illustrato le numerose problematiche della sua funzione al deputato del MAIE, che ha così commentato: “Tutto il Paese soffre di enormi problemi di sicurezza, ma gli italiani sono particolarmente esposti, e non si dispone di strumenti sufficienti a proteggere i nostri connazionali dalla criminalità. Il dott. Scrima mi ha confermato che gli italiani spesso sono intimoriti dai criminali e non denunciano tutti i casi di rapimento.
Il lavoro dell’esperto antisequestri dell’Ambasciata è di grande responsabilità ma purtroppo  viene affidato ad un unica persona, con incarico rinnovato ogni 6 mesi. Sarebbe opportuno almeno raddoppiare il personale assegnato a questa funzione, prolungandone la durata, per consentire un migliore utilizzo di questo strumento che, sebbene non sia la soluzione, comunque rappresenta un aiuto per i nostri connazionali.”Un altro degli assilli della nostra collettività è quello degli espropri.“Il Governo italiano - ha spiegato l’on. Merlo - si occupa solo di proteggere gli investimenti di 2-3 grandi aziende italiane e si è dimenticato dei tantissimi piccoli e medi imprenditori italiani che sono esposti al rischio continuo di espropri. La nostra collettività si è sentita presa in giro dal ministro Frattini che ha promesso interventi presso il Governo venezuelano, senza poi far seguire alle parole fatti concreti - ha detto il deputato italo sudamericano. Ha poi anticipato - Gliene chiederò conto in una interrogazione che presenterò al mio ritorno in Italia.”

Affrontando poi la questione spinosa dei tagli all’assistenza sociale, l’on. Merlo - che si è detto molto preoccupato, anche in considerazione che entro la fine dell’anno circa 800 italiani si ritroveranno senza copertura - ha ribadito la necessità di un radicale cambiamento di punto di vista: “Finora l’Italia ci ha considerato solo un costo. Oggi è indispensabile far capire all’Italia che le comunità all’estero rappresentano un’enorme ricchezza. L’Italia ha più bisogno di noi, che noi di lei. Se riusciremo a cambiare quest’ottica, potremo chiedere per i nostri anziani l’assistenza sanitaria.”

A Caracas c’è stato l’incontro con i deputati Elvis Amoroso, presidente del “Gruppo Parlamentare di Amicizia Venezuela-Italia”, e Darios Vivas, vicepresidente dell’AN. “ E’ stato un incontro molto costruttivo, perché ho avuto modo di esporre chiaramente le preoccupazioni della nostra collettività in materia espropri, ma anche in materia di pensioni, che i nostri anziani ricevono severamente ridotte a causa del sistema di controllo del cambio. I parlamentari venezuelani - ha concluso il deputato del MAIE- si sono mostrati sensibili alla problematica dei nostri 7000 pensionati e si sono impegnati di incontrarsi con i patronati e il presidente del Comites Michele Buscemi per trovare delle soluzioni. Inoltre, mi hanno già manifestato la volontà di venire  a Roma per uno scambio istituzionale.”

L’on. Merlo ha concluso la sua visita in Venezuela incontrando la collettività italiana e il presidente del Comites della città di  Maracaibo, Cono Sierbo, accompagnato  dal presidente del Comites di Caracas Michele Buscemi.

 

 

 

 

 

 

Share

Ricardo Merlo in visita in Venezuela

Share

Caracas, 3 Novembre 2010:- E' iniziata con una cena con l’Ambasciatore Luigi Maccotta, la visita dell'on. Ricardo Merlo in Venezuela, visita che lo vede impegnato, in questo inizio di Novembre,  con una serie di appuntamenti con le istituzioni italiane, venezuelane e con la numerosa collettività residente in questo Paese.
Il programma della visita è molto articolato, in quanto l'on. Merlo è anche in missione per l'Unione interparlamentare  e nella veste di Presidente del Gruppo di amicizia Italia Venezuela dell'UIP avrà degli  incontri con parlamentari venezuelani che partecipano alla sezione bilaterale di amicizia Venezuela -Italia.
Nella giornata di ieri, a Caracas,  si è già tenuto un incontro con gli esponenti della Comunità italiana, dei Comites delle Associazioni italo-venezuelane, presso il Centro Italo-Venezuelano.
A partire da oggi, invece,  avranno luogo gli scambi istituzionali  che prevedono un incontro con il  Presidente del Gruppo di Amicizia Parlamentare Venezuela-Italia, On. Elvis Amoroso e con il Vicepresidente dell'Assemblea Nazionale venezuelana,  membro del suddetto Gruppo di Amicizia
Parlamentare, On. Dario Vivas (entrambi sono membri  della delegazione venezuelana presso l'UIP). A questo incontro sarà presente anche l' On. Roy Daza, Presidente della Commissione di Politica Estera dell'Assemblea Nazionale venezuelana.  Al termine il Console Generale di Caracas, Giovanni Davoli, offrirà agli ospiti una colazione. 
Giovedì 4 novembre, l'on. Merlo si recherà a Maracaibo, accompagnato dal Presidente del Comites di Caracas, Michele Buscemi. Qui, presso la Casa d'Italia, avrà modo di salutare alcuni esponenti della Comunità italiana, i rappresentanti del Comites e delle Associazioni italo-venezuelane.

Share

Secondo Congresso Nazionale del MAIE BRASILE

Share

Porto Alegre, 1 novembre 2010:- Si è appena concluso a Porto Alegre-RS, il II° Congresso del Direttivo MAIE Brasile, tenutosi nell' Hotel Plaza São Rafael, alla presenza del Presidente On. Ricardo Merlo e di tutti i coordinatori del Paese.
L'on. Merlo ha aperto il Congresso Nazionale portando a tutti i presenti il saluto della Sen. Mirella Giai (Coord. America latina) ed ha subito affrontato i temi dell'attualità politica italiana.In particolare, il presidente Merlo ha, innanzitutto, illustrato ai delegati gli ultimi sviluppi dell' alleanza stretta dal MAIE con i Liberal-Democratici, in occasione delle elezioni europee; poi, ha parlato del più recente accordo stretto con l'UDC, il cui gruppo politico ha manifestato piena disponibilitá nei confronti degli italiani all'estero.Infine, l'on. Merlo ribadendo l'importanza che il Movimento Associativo resti fedele ai suoi principi fondanti, ha così spiegato: "La vera natura del MAIE è quella del Movimentismo, che intende allargare e radicare sul territorio il consenso rispondendo ad istanze provenienti dal basso. Per il MAIE la politica è solo uno degli strumenti necessari a realizzare e perseguire il fine principale che è e rimane quello della crescita culturale e sociale della collettività italiana che rappresentiamo."
Dopo l'apertura del Presidente Merlo, tutti i delegati hanno avuto modo di intervenire.
Ecco, in breve, i principali interventi che, tutti, hanno sottolineato l'importanza di avere sul territorio un punto di riferimento politico, culturale e sociale come il MAIE che rappresenta, ad oggi, l'unico vero strumento di avvicinamento tra l'America del Sud e l’Italia.
Il primo ad intervenire tra i delegati è stato Luis Molossi (PR) – ex candidato alle politiche 2008 – che ha parlato della sua esperienza e ha testimoniato dei grandi
cambiamenti che si sono determinati nel suo territorio da quando è impegnato con il MAIE.Poi, Carlos Iotti (RS) che - confermando che per lui continuano ad essere molto chiare e concrete le proposte iniziali del MAIE, e cioè di essere ”un movimento non solo politico, ma anche culturale e sociale” - ha dichiarato di condividere fin dal principio la strada intrapresa dal Movimento Associativo . Inoltre, ha manifestato la necessità di impegnarsi a fondo per essere più presenti in Rio Grande do Sul, annunciando di avere in mente una grande manifestazione, da realizzarsi a Caxias do Sul-RS nel prossimo aprile 2011.
Quindi, è stato il turno di Itamar Benedet (SC) che ha annunciato ai presenti i dettagli della grande manifestazione di domenica 31 ottobre a Santa Catarina, con una attesa di 3000 presenze, tra i quali moltissimi giovani. Elio Zanette (RS) ha ribadito che ha sempre collaborato con tutte le sue energie al progetto MAIE e ha augurato al Movimento Associativo di continuare a crescere a Porto Alegre. Claudio Pieroni (SP) ha parlato del suo ruolo nella sua circoscrizione e negli altri stati del Nord del Brasile, del suo impegno nella difesa delle strutture scolastiche del Sistema Italia presenti sul territorio, in particolar modo della protezione dell'insegnamento della lingua italiana.
Tra gli interventi dei delegati, anche quello di due giovani sostenitori del MAIE, Alexandre Veronesi di Santa Catarina e di Gustavo de Marchi di Rio Grande do Sul che hanno cominciato a lavorare alla costruzione del blog e del sito web del MAIE Brasile, "per diffondere in tempo reale con la rete le principali informazioni dall'Italia e dal MAIE".
L'on. Merlo, concludendo i lavori del Congresso Nazionale MAIE Brasile, ha espresso il suo convincimento che: "... il Maie continuerà a crescere in tutto il Brasile grazie anche al costruttivo apporto dei nostri coordinatori, e dei tanti amici e sostenitori, che stanno lavorando al nostro progetto, ma – ha aggiunto - sono anche certo che, con gli accordi e le alleanze strette in questi ultimi mesi, questo processo di crescita e di creazione di un polo politico, sociale e culturale importante per il futuro di tutti noi italiani all'estero, continuerà anche in tutto il resto del mondo. "

Share

Riunione Comitato Direttivo Nazionale MAIE Brasile

Share

Porto Alegre, 29 ottobre 2010:- E’ cominciata ieri, a Porto Alegre una visita dell’on. Ricardo Merlo in Brasile, incentrata sulla partecipazione del presidente del MAIE alla Riunione del Comitato direttivo nazionale del Brasile, ma occasione anche per incontrare  le autorità consolari della regione del sud e la collettività ivi residente.Il primo appuntamento in agenda è stata la partecipazione dell’on. Merlo al noto  programma TV “CAMAROTE” - una trasmissione della durata di un’ora in prima serata condotto dalla anchor-woman Katia Suman - che tratta sempre temi  grande attualità per la vita sociale e culturale della città e con un grande seguito di pubblico.

L’on. Ricardo Merlo era accompagnato, in studio, da Carlos Iotti, ex candidato MAIE alle politiche 2008, volto molto popolare anche per la sua attività di umorista e fumettista.Tra gli appuntamenti della giornata di oggi, un’intervista a ZeroHora, il giornale più letto nel Sud del Brasile, e l’incontro con il Console Generale di Porto Alegre, dott.  Francesco Barbaro, con il quale l’on. Ricardo Merlo si intratterà sulle questioni relative alla collettività residente nella grande circoscrizione consolare.Nel pomeriggio di oggi, l’on. Merlo parteciperà alla Riunione del Comitato Nazionale Maie Brasile, a cui hanno confermato la propria presenza, oltre ai coordinatori  Bruna Spinelli(Coord. Naz. Maie), Gianni Boscolo e Claudio Pieroni (Coord. MAIE San Paolo), Elio Zanette  e Carlos Iotti (Coordinatori MAIE Porto Alegre),  Itamar Benedet  (Coord. Santa Caterina ) e Luis Molossi (Coord. Parana) anche numerosi delegati e sostenitori del MAIE provenienti dalle città più interne del Brasile del Sud.L’on. Merlo, al proposito,  ha dichiarato: “ Questo è un momento fondamentale per il MAIE in Brasile. Stiamo consolidando la nostra presenza in tutto il Paese: vogliamo avere una rappresentanza del MAIE ovunque vi sia un italiano.”Al termine della Riunione del Comitato Nazionale, è previsto un passaggio alla Fiera del Libro  di Rio Grande do Sul.Per concludere, tutti i delegati MAIE si sposteranno a Santa Caterina  per prendere parte alla grande festa popolare organizzata  dal COMVESC - Comitato delle Associazioni Venete per lo Stato di Santa Catarina, di cui Itamar Benedet è il presidente.“Sono previste almeno 3000 presenze - ha detto compiaciuto l’on. Ricardo Merlo -  segno della grande vitalità sociale delle associazioni italiane, che sono sempre il nostro punto di riferimento. Ho chiesto a Bruna Spinelli, la nostra coordinatrice, di  portare il mio saluto ai presenti, in quanto sarò già in partenza per un’altra visita istituzionale in Venezuela.”

 

 

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form