Messaggio di cordoglio del MAIE per la scomparsa di Nestor Kirchener

Share

Il Consiglio Direttivo del MAIE - Movimento Associativo Italiani all’Estero,  il Presidente, on. Ricardo Merlo, i Coordinatori continentali,  sen. Mirella Giai e on. Giacomo Bezzi, tutti i coordinatori nazionali e circoscrizionali e tutti gli associati partecipano con profondo dolore al lutto che ha colpito la Presidente della Repubblica Argentina, Cristina Fernández de Kirchner. Un evento imprevisto e improvviso, come la morte prematura dell’ex Presidente, Nestor Kirchener, impone a tutti noi una riflessione sul senso della vita umana e sulla sua caducità, sospendendo ogni giudizio sul suo operato politico.

 

Share

L’on. Ricardo Merlo in visita a Còrdoba

Share

Mario Borghese(MAIE Còrdoba) “Nella nostra circoscrizione elettorale il Maie ha una presenza capillare”

Còrdoba, 26 ottobre 2010:- Nell’ambito delle visite istituzionali  nelle circoscrizioni consolari sudamericane ieri, 25 ottobre, l’on. Ricardo Merlo si è recato a Còrdoba. Ad accoglierlo c’era il dott. Mario Borghese che lo ha accompagnato negli incontri istituzionali e con la collettività italiana.
La prima parte della visita ha riguardato l’incontro con il Console Generale Andrea Luca Lepore e con il Presidente  del Comites Rodolfo Borghese definito dall’on. Merlo: "Un instancabile lavoratore per la difesa degli interessi degli italiani di Còrdoba".

Durante l’incontro, il Console Lepore  e l’on. Ricardo Merlo si sono scambiati informazioni  sulle  problematiche della collettività residente nella circoscrizione consolare di  Còrdoba, del lavoro che il Consolato sta svolgendo per  lo sviluppo delle scuole italiane nella circoscrizione e delle nuove prospettive per le pratiche di cittadinanza.

Al termine dell’incontro, l’on. Merlo ha partecipato all’atto del riconoscimento della Parità scolastica alla Scuola Dante Alighieri della Città di Cordoba. Erano presenti, tra gli altri, Sergio Badino, rappresentante legale della  Scuola Dante Alighieri, Sandra Tarquino, responsabile dell’ufficio scolastico del Consolato generale,  l’Autorità del governo provinciale e municipale, i docenti e  gli studenti con le loro famiglie, oltre ai rappresentanti delle numerose associazioni italiane.
In questa occasione, rivolgendo un saluto ai presenti, il presidente del MAIE  ha evidenziato che: “ Questo è un momento storico per gli italiani che vivono a Còrdoba. La parità scolastica è conseguenza di un eccellente lavoro delle autorità della Dante di Cordoba, del Comites e dell’autorità Consolare che insieme sono riusciti a dare una risposta concreta alle richieste delle famiglie, dda sxei docenti e degli alunni. Bisogna sempre ricordare il prezioso contributo che le Associazioni italiane hanno dato alla crescita sociale e culturale della collettività e anche - ha sottolineato-   l’importanza della  collaborazione tra le diverse associazioni  sulle tematiche della protezione sociale dei connazionali, in un momento in cui viene meno gran parte delle risorse governative che erano dedicate a questo scopo.”

La seconda parte della visita dell’on. Merlo a Cordoba è stata dedicata all'incontro con il Comitato direttivo del MAIE della circoscrizione di Cordoba. “ Siamo presenti capillarmente su tutto il territorio - ha detto  Mario Borghese, Vicepresidente MAIE Argentina e  coordinatore MAIE di Cordoba -  che aveva convocato una riunione a cui hanno partecipato soprattutto  i giovani del Movimento Associativo della provincia di Cordoba e i delegati della circoscrizione consolare ."Stiamo sviluppando ulteriormente il nostro Movimento Associativo, anche nei paesi più piccoli della nostra circoscrizione."
Il presidente Merlo si è detto soddisfatto del lavoro svolto dal dott. Borghese e ha voluto confermargli la sua fiducia.

In conclusione della giornata di visita a Cordoba, l’on. Ricardo Merlo ha incontrato la stampa locale, rilasciando un’intervista  alla Voz del Interior

Share

Stages 2011 in Parlamento per studenti latinoamericani

Share

Roma, 21 ottobre 2010:-  Anche per quest’anno stanno per prendere il via gli stages presso il Parlamento offerti dal  MAIE agli studenti del Master in Relazioni Internazionali Europa - America Latina, dell’Università di Bologna.

Gli studenti ammessi a partecipare allo stage  provengono da diversi paesi del Sudamerica: tra gli altri il Guatemala,  il Brasile, l’ Ecuador, l’Argentina; quelli che saranno selezionati nel prossimo mese di Novembre saranno poi assegnati ad uffici della Camera e del Senato.

“Si tratta di studenti che provengono da formazioni universitarie diverse, come Scienze Politiche, Giurisprudenza, Commercio Internazionale, alcuni di loro hanno già un’esperienza professionale alle spalle, ma tutti hanno deciso di arricchire il loro curriculum con il Master presso l’Università di Bologna e un’esperienza di partecipazione attiva alla vita politica qui in parlamento” ha spiegato il deputato italo sudamericano.”Gli stages incominceranno a gennaio 2010 e avranno la durata di tre mesi e riguarderanno lo svolgimento di attività di ricerca e documentazione parlamentare, la  predisposizione di atti parlamentari di supporto al lavoro nelle Commissioni parlamentari, relazioni e studi relativi agli atti parlamentari, quali progetti di legge, emendamenti, relazioni, interventi, atti di sindacato ispettivo.

Dopo le positive esperienze degli anni passati - ha concluso l’on. Ricardo Merlo-  il MAIE  intende continua ad occuparsi della formazione politica dei giovani e continua ad investire sul futuro.”

Share

In Italia si sprecano cifre miliardarie, a noi ci tagliano i fondi

Share

Roma, 20 ottobre 2010:-  "Anche una politica rivolta alla riduzione degli  sprechi può essere determinante per aprire una nuova fase di sviluppo nel  nostro paese. Ma bisogna intenderci su cosa sia il vero spreco di denaro  pubblico e cosa invece non lo sia." Ha dichiarato, oggi, l'on. Ricardo Merlo (MAIE),  aggiungendo:"Fin dal suo insediamento, questo Governo non è stato tenero nei  confronti di noi  italiani all'estero.

Intendo dire che, negli ultimi anni,  abbiamo visto ridursi sensibilmente, fino al 60% del totale, i fondi  destinati alla cultura e all'assistenza sociale dei nostri connazionali. Una severa politica di tagli orizzontali che "rivela" una chiara miopia del governo Berlusconi rispetto alle potenzialità degli italiani all'estero.
Non riesco a capire - si è chiesto l'on. Merlo - perchè questo governo continui  a infierire sulle già malandate casse del MAE, con tagli drastici a tutti i  capitoli di spesa destinati agli italiani all'estero, quando basta aprire un giornale per capire che i veri sprechi di denaro pubblico sono da ricercarsi  altrove.

Penso, ad esempio, alla Rai - che per fornire il servizio pubblico radiotelevisivo percepisce (anche) un canone pagato dagli italiani - e il  cui  deficit si attesta sui 120 milioni di euro.
Oppure alla questione delle auto blu. Ne esistono ben 86.000, che costano allo Stato circa due  miliardi e mezzo di euro all'anno. Queste auto di servizio che sfrecciano per le vie della città a sirene spiegate, portando con sé, quando va bene, il loro privilegiato carico, in realtà molto spesso girano vuote o, peggio, scarrozzano  personaggi che non hanno alcun titolo per usufruire di tale servizio, che viene pagato con i soldi dei contribuenti.

Anche il Ministro  Brunetta - ha poi continuato l'on. Ricardo Merlo -  che si erge a “ moralizzatore dei costumi della Pubblica Amministrazione" non è riuscito a porre un freno a questa voragine assurda nei conti pubblici, se non prevedendone una  riduzione sì, ma solo del 30%, e solo a partire dal 2014. Invece, i tagli ai fondi per gli italiani all'estero sono del 60% e sono immediati.

Questa è la politica del governo Berlusconi. A buon intenditor…"

 

Share

Casini, Merlo e Rutelli e la costruzione del terzo polo all’estero

Share

Roma, 1 ottobre 2010:-  L’on. Casini (UDC), l’on. Merlo (MAIE) e l’on. Rutelli (API) si sono incontrati, oggi, al convegno che si è tenuto alla Sala della Lupa di Montecitorio.

“L’occasione ci è stata offerta - ha spiegato l’on. Ricardo Merlo (MAIE)-  dal convegno internazionale dell’Alliance of Democrats.”

Nell’ incontro, a margine della conferenza,  si sono affrontati principalmente due argomenti importanti: l’organizzazione del nuovo spazio politico all’estero, soprattutto in Europa, Nord America e Australia e la necessità di modificare in tempi brevi il cosiddetto “ porcellum”, ossia l’attuale legge elettorale.

“Stiamo tracciando un programma di lavoro per una politica per gli italiani all’estero condivisa - ha spiegato il deputato italo sudamericano - i primi passi sono già stati compiuti. Con il Presidente dell’Udc, on. Buttiglione, stiamo preparando un viaggio in Germania, nel quale incontreremo i dirigenti della CDU (Unione Cristiano-Democratica di Germania) e la collettività italiana.

Inoltre, è già quasi tutto pronto per le mie missioni in Cile, a Ottobre, e in Venezuela, a Novembre, a cui farà seguito una visita negli  USA entro la fine dell’anno.
Considerata la forte determinazione dell’on. Casini a riportare in primo piano il tema degli italiani all’estero e grazie anche al contributo del Sen.Trematerra (oggi responsabile della Segreteria tecnica dell’ On. Cesa) col quale ho avuto un lungo e cordiale colloquio,  sono sicuro che potremo elaborare il progetto di un nuovo e moderno spazio degli Italiani nel Mondo all’interno del terzo polo.”

 

L’on. Merlo, responsabile MAIE-UDC della circoscrizione  estero,  al  termine  di questa conferenza ha partecipato ad una colazione di lavoro con l’on. Casini e alcuni esponenti della nota famiglia di imprenditori italiani Gancia, che da  diversi anni  hanno spostato le loro attività in Argentina.

 

 

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form