Congresso a Chianciano verso il Partito della Nazione

Share

Casini parla degli italiani all’estero e ringrazia per la presenza al convegno l’on.Merlo e la sen.Giai

Roma, 12 semmbre 2010:- Nel suo discorso di chiusura della tre giorni di Congresso a Chianciano, il presidente dell'UDC Casini, ha riportato all’attenzione dei presenti la questione degli italiani all’estero.

L’on. Casini, nel suo intervento, ha sottolineato l’importanza strategica per il Paese di avere una grande comunità italiana residente all’estero che  rappresenta l’Italia nei diversi settori sociali e professionali.“Questa collettività rappresenta una risorsa strategica per il Paese.” ha detto riprendendo quanto già sostenuto  in altre occasioni pubbliche.Quindi, il presidente dell’UDC  ha pubblicamente ringraziato, per la loro presenza al Congresso, l’on. Ricardo Merlo e la sen. Mirella Giai, rispettivamente Presidente e Coordinatrice per l’America Latina del MAIE Movimento Associativo italiani all’Estero.In particolare, è da sottolineare che l'on. Merlo,  che aveva appena concluso il suo intervento a nome del MAIE, discorso accolto in molti tratti da calorosi applausi, era stato l’ultimo in ordine di tempo a parlare al Congresso, proprio immediatamente prima dell’intervento del presidente Casini: “ Circostanza  che per noi del MAIE ha un grande significato, in quanto non era mai successo prima che un leader politico avesse riconosciuto un tale ruolo a  un eletto di un Movimento nato all'estero.”

Share

L’on. Ricardo Merlo interroga il premier Berlusconi

Share

Indagare subito presunte irregolarità denunciate da un Senatore della Repubblica nellastipula della convenzione per l’assistenza sanitaria ai nostri connazionali in Argentina

 

Roma, 8 settembre 2010 :- L’on. Ricardo Merlo (MAIE)  ha presentato, oggi, un’interrogazione al Presidente del Consiglio, a seguito di una  denuncia  giornalistica di un Senatore del PDL che sembrerebbe  ventilare l’ipotesi di irregolarità nella gestione dei fondi destinati all’assistenza sanitaria dei cittadini italiani residenti in Argentina.

“Alla luce delle dichiarazioni apparse ieri sulla stampa italiana - ha dichiarato il presidente del Movimento Associativo Italiani all’estero - mi sono immediatamente rivolto al premier con un’interrogazione per appurare quanto ci sia di vero in questa denuncia di presunte irregolarità, o addirittura,  di un vero e proprio lucro di alcuni in danno dei nostri connazionali residenti in Argentina. Da sempre  mi sono battuto per far sì che le fasce più deboli della nostra collettività ricevano attenzione sanitaria e sociale all’estero. Queste dichiarazioni meritano immediate ed accurate verifiche onde fugare ogni possibile dubbio sulla stipula della convenzione 2007 per l’assistenza sanitaria ai nostri connazionali o, nel caso contrario, in cui fosse appurata una  mala gestione del denaro pubblico, punire i responsabili e se questo così non fosse si prenda la responsabilità delle denuncia  chi l' ha fatta.Stiamo valutando anche il momento di  presentazione della denuncia nei tribunali di Roma. Insieme ad altri parlamentari anche della maggioranza eletti in Italia vogliamo la massima chiarezza in questa vicenda."

Share

On.Merlo in Uruguay:100mila connazionali assistiti solo da 14 persone

Share

Uruguay, 7 Settembre 2010:- Nell’ambito del consueto giro di visite istituzionali in Sudamerica, l’on. Ricardo Merlo si è recato il 4 settembre scorso a Montevideo per incontrare la collettività italiana, ivi residente.Il presidente del Maie ha prima incontrato il Console italiano, dott.ssa Dott.ssa Gaia Lucilla Danese, dalla quale ha appreso quali siano le problematiche consolari  locali.

Alla console, che insieme a soli 14 funzionari fa fronte alle necessità dei quasi 100.000 italiani residenti in Montevideo, l’on. Merlo ha manifestato il suo apprezzamento e la sua stima osservando che: “… E’ veramente encomiabile il grande lavoro che quotidianamente, con i pochi mezzi a disposizione, viene svolto da questo consolato, che  non ha neanche il riconoscimento di Consolato Generale. Il Governo -ha detto l’on. Merlo- dovrebbe tenere conto della grande quantità di italiani qui residenti e delle obiettive condizioni di difficoltà in cui i funzionari lavorano.”  Inoltre, l’on. Merlo si è detto convinto della necessità di mantenere la copertura sanitaria per i connazionali in Uruguay, ma non ha nascosto i suoi dubbi sulla reale volontà del Governo di rinnovare il contratto già esistente.
L’incontro con la collettività italiana, che si è tenuto presso l’Istituto Equilibrio, è avvenuto anche alla presenza della stampa nazionale e di un nutrito gruppo di giovani italo-uruguayani ai quali si è aggiunta una delegazione di giovani provenienti dall’Argentina. Questi ultimi avevano deciso di  partecipare alla riunione allo scopo di rafforzare la collaborazione e l’amicizia tra le due comunità.

L’on. Merlo ha parlato agli intervenuti delle prospettive politiche degli italiani residenti all’estero e della critica situazione politica italiana.

L’incontro con il Comites locale e la presidente Filomena Narducci, previsto nella stessa giornata,  è saltato a causa di una violenta tempesta che ha impedito all’aereo di decollare. Ma il presidente del MAIE si è intrattenuto telefonicamente con alcuni membri del Comites, rinviando ad altra data un incontro ufficiale.


Share

Dal MAIE BRASILE e MAIE ARGENTINA

Share

Alla luce dei nuovi posizionamenti politici italiani, vogliamo riaffermare il principio cardine del nostro movimento: la tutela e la difesa dei diritti degli italiani all’estero.

Il Maie, unico partito presente in Parlamento costituito all’estero, non é contro nessuno, ma contro le politiche volte all’abbandono delle nostre comunità all’estero e all’indebolimento della presenza italiana nel mondo.Sosteniamo per tanto le posizioni politiche prese in questi giorni dai nostri parlamentari On. Ricardo Merlo (Presidente Maie) e Senatrice Mirella Giai (Coordinatrice Maie Sudamerica) che hanno dimostrato con i fatti che la politica non é il mezzo per occupare delle poltrone, ma lo strumento per il bene di tutti gli italiani ovunque essi risiedano.

Firmatari:
Bruna Saccardo SPINELLI (Coordinatrice Maie Brasil)
Mariano R. GAZZOLA (Presidente Maie Argentina)
 
MAIE ARGENTINA:
Claudio ZIN (Vicepresidente Maie Argentina)
Marcelo ROMANELLO (Mendoza)
Gerardo PINTO (Lomas di Zamora)
Mario BORGHESE (Córdoba)
Juan Carlos PAGLIALUNGA (Bahia Blanca)
Marcelo CARRARA (Mar del Plata)
Dario SIGNORINI (Buenos Aires)
Adrian SEGURA (Rosario),
Antonio COPPOLA (Moron)
 
MAIE BRASILE:  
Claudio PIERONI (Vicecoordinatore Maie Brasil)
Gianni BOSCOLO (San Paolo)
Itamar BENEDET (Santa Caterina)
Luis Molosso (Curitiba)
Carlos Iotti (Rio Grande do Sul)

Share

Premio TV Argentina per il giornalista M. Romanello

Share

On. Ricardo Merlo: "Il premio a Marcello Romanello è un orgoglio per tutti gli italiani all' estero"

Argentina, 5 luglio 2010:- Ieri sera, nell’Hotel Marriot di Buenos Aires, la fondazione Fund TV (Fundacion de television educativa) organizzazione che per più di sedici anni premia ai programmi della TV Argentina per il contenuto educativo e sociale (vedere)

Nel capitolo Interesse generale, ha vinto il programma CONOCIENDO, con la sua puntata Museo dell'Emigrazione di Frossasco, Piemonte.

E stato a riceverlo, in nome del direttore Romanello Marcelo, il consigliere CGIE Gerardo Pinto chi ha ringraziato a Fund TV, e rialzato la figura di Marcelo Romanello, Vidalina Gavlosky (produttrice) ed Alberto Ortiz (montaggio).


Pinto ha parlato dell'importanza della diaspora italiana e il ruolo degli italiani nell'argentina che ha aiutato a fare grande un paese che gli ha ricevuto.

Marcelo Romanello, di famiglia Piemontese per parte di mamma, é consigliere CGIE, ed un giornalista noto a Mendoza, Argentina. Il suo programma si emette tra 22 anni e si può vedere anche in internet www.conociendo.com.ar

Romanello é arrivato a Frossasco grazie alla gestione della senatrice Mirella Giai e la collaborazione di Piemontesi nel mondo.

Il premio Fund TV é oggi, il più serio e importante della Repubblica Argentina.  L'on Ricardo Merlo, deputato eletto dal MAIE ha segnalòato: "questo premio ricevuto da Romanello è un un orgoglio per tutti gli italiani all'estero. Per noi del Movimento Associativo (MAIE) significa un vero onore avere nelle nostre file una persona della qualità e capacità di questo italiano nato a Vicenza che oggi dimostra che anche dal volontariato con molto lavoro ed inteligenza si può difondore e promuovere la nostra storia, la nostra cultura. Veramente un esempio sopratutto per le nuove generazioni"

 

 

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form