Share

L'on. Merlo interroga i Ministri Frattini e Bondi
"Fate qualcosa prima che sia troppo tardi"



Roma, 16 giugno 2010:- E' stata presentata, oggi,   dall'on. Ricardo Merlo, un'interrogazione  al  Ministro degli Esteri, on. Frattini, e a quello dei Beni e le Attività Culturali, sen. Bondi,  per conoscere quali misure intendano prendere per proteggere il patrimonio culturale italiano  all'estero.

In  particolare,  l'on. Ricardo Merlo (MAIE) ha evidenziato che : "Con grandi sacrifici, i nostri emigrati  hanno costruito in Argentina, come in altri Paesi, edifici per le attività sociali della comunità italiana, che rappresentano un  patrimonio immobiliare ed  artistico di  valore inestimabile; purtroppo, oggi, la maggior parte di questi edifici è in pessimo stato perché le associazioni italiane che li possiedono non hanno i mezzi per la manutenzione; e  c'è il rischio che le autorità locali, di fronte a questo abbandono, incamerino gli edifici. L'ultimo caso, ha segnalato il deputato italosudamericano - è quello relativo all'immobile di proprietà dell'Unione e Benevolenza di Buenos Aires, un gioiello del patrimonio immobiliare della città per la sua facciata ed i suoi splendidi saloni, che versa in stato di abbandono, e che per questo motivo  potrebbe essere rilevato dal Municipio della città. Ho chiesto - ha quindi concluso l'on. Merlo-  ai Ministri degli Esteri e dei Beni Culturali di effettuare un censimento di tutti gli edifici di proprietà italiana all'estero e di avviare un urgente piano di ristrutturazione e restauro.Bisogna fare qualcosa prima che sia troppo tardi e che questo nostro tesoro sia definitivamente perso per incuria e abbandono."

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form