Share

Roma, 20 ottobre 2010:-  "Anche una politica rivolta alla riduzione degli  sprechi può essere determinante per aprire una nuova fase di sviluppo nel  nostro paese. Ma bisogna intenderci su cosa sia il vero spreco di denaro  pubblico e cosa invece non lo sia." Ha dichiarato, oggi, l'on. Ricardo Merlo (MAIE),  aggiungendo:"Fin dal suo insediamento, questo Governo non è stato tenero nei  confronti di noi  italiani all'estero.

Intendo dire che, negli ultimi anni,  abbiamo visto ridursi sensibilmente, fino al 60% del totale, i fondi  destinati alla cultura e all'assistenza sociale dei nostri connazionali. Una severa politica di tagli orizzontali che "rivela" una chiara miopia del governo Berlusconi rispetto alle potenzialità degli italiani all'estero.
Non riesco a capire - si è chiesto l'on. Merlo - perchè questo governo continui  a infierire sulle già malandate casse del MAE, con tagli drastici a tutti i  capitoli di spesa destinati agli italiani all'estero, quando basta aprire un giornale per capire che i veri sprechi di denaro pubblico sono da ricercarsi  altrove.

Penso, ad esempio, alla Rai - che per fornire il servizio pubblico radiotelevisivo percepisce (anche) un canone pagato dagli italiani - e il  cui  deficit si attesta sui 120 milioni di euro.
Oppure alla questione delle auto blu. Ne esistono ben 86.000, che costano allo Stato circa due  miliardi e mezzo di euro all'anno. Queste auto di servizio che sfrecciano per le vie della città a sirene spiegate, portando con sé, quando va bene, il loro privilegiato carico, in realtà molto spesso girano vuote o, peggio, scarrozzano  personaggi che non hanno alcun titolo per usufruire di tale servizio, che viene pagato con i soldi dei contribuenti.

Anche il Ministro  Brunetta - ha poi continuato l'on. Ricardo Merlo -  che si erge a “ moralizzatore dei costumi della Pubblica Amministrazione" non è riuscito a porre un freno a questa voragine assurda nei conti pubblici, se non prevedendone una  riduzione sì, ma solo del 30%, e solo a partire dal 2014. Invece, i tagli ai fondi per gli italiani all'estero sono del 60% e sono immediati.

Questa è la politica del governo Berlusconi. A buon intenditor…"

 

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form