Il MAIE allarga la propria rete organizzativa in Australia. Il movimento consolida la propria presenza sul territorio

Share

ImmagineSydney, 23 luglio 2012 - Il MAIE Australia cresce e rafforza la propria struttura sul territorio. Lo scorso venerdí 20 luglio il Coordinatore nazionale del Movimento, Nick Scali, e il Coordinatore di Sydney, Nicola Caré, hanno incontrato Nicola Comito, responsabile Enasco per il Western Australia e Vice Presidente del Comites di Perth, e Antonio Mittiga, Consultore della Regione Calabria per lo stato del New South Wales.
Dopo aver presentato il movimento e la sua concezione politica innovativa di sostegno agli italiani all’estero, Scali e Caré hanno posto l’accento sull’entusiatico riscontro che il Maie sta riscuotendo a livello internazionale, grazie anche all’instancabile impegno del suo Presidente, l’On. Ricardo Merlo; i due responsabili si sono quindi soffermati sulle strategie future di intervento a livello nazionale per creare consenso intorno all’iniziativa.
All’esito dell’incontro, sia Comito che Mittiga hanno deciso di aderire al MAIE e di entrare a far parte attiva dell’organizzazione. In particolare, Comito é stato nominato Coordinatore per lo stato del Western Australia, mentre Mittiga ha assunto il ruolo di Coordinatore delle Attivitá Comunitarie degli Italiani di Western Sydney.

Share

Leggi tutto...

Il MAIE incontra la Comunità Italiana a Merlbourne (Australia)

Share

pascalis

Melbourne, 18 Luglio 2012:- Si è tenuto nei giorni scorsi a Morwell (citta’ industriale a 150 Km. ad est di Melbourne) un incontro della comunità italiana, a cui ha partecipato circa un centinaio di connazionali residenti nella zona. Erano presenti, tra gli altri, Maryclare Cassisi Young (Presidente del COMITES), Sig. Antonio Scarati (in rappresentanza del Console Generale d’Italia Marco Matacotta Cordella), Francesco Pascalis (Coordinatore MAIE-Oceania e Consigliere CGIE), il Coordinatore del Patronato INAS-Australia Pietro Inserra, l’avv.Ubaldo Agliano’, il dott.Domenico Barbaro medico e  Presidente della Societa’ Dante Alighieri di Melbourne.Nell’incontro, sono stati affrontati vari argomenti di interesse generale quali il rinvio elezioni COMITES e CGIE, la rappresentanza degli italiani all’estero, i servizi consolari, i problemi pensionistici e le questioni mediche e  legali.

Share

Leggi tutto...

Presentata oggi un’interrogazione sulla questione delle pensioni italiane pagate in pesos. Ricardo Merlo:"Inaccettabile saccheggio del potere d’acquisto ai nostri pensionati italiani in Argentina"

Share

merlo manoRoma, 18 Luglio 2012:- Come è noto, da qualche tempo, le pensioni dei nostri connazionali  vengono pagate dal Banco Itaù incaricato del servizio in Argentina, in pesos invece che in euro come richiesto ed assicurato invece dall’INPS.  Sembrerebbe che questa decisone sia stata dettata dal governo argentino nell’ambito di una serie di azioni ufficialmente volte ad “assicurare i risparmi dei residenti in Argentina” e la “’pesificación’ dell’economia del paese”. Come riportato anche dalla stampa dedicata alla collettività italiana (Tribuna Italiana 18 Luglio 2012) dal mese prossimo  “a meno che non ci sia una risoluzione che risparmi i pensionati italiani (come è avvenuto in passato), tutti i pensionati INPS riscuoteranno in pesos” ossia “ad un cambio ufficiale, che è attorno a $5,70 ogni  euro, almeno un peso in meno di quanto pagano “arbolitos” e “cuevas”, secondo i conoscitori del mercato di valute.”
Dopo le ripetute proteste dei pensionati italiani - che finora non hanno ottenuto risposte soddisfacenti ed univoche dai Consolati, dai Comites, dai Patronati e dalle Associazioni italiane - l’on. Merlo si è attivato presentando, oggi, un’interrogazione ai Ministri degli Esteri e del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Il presidente del Movimento Associativo Italiani all’estero ha così illustrato la questione: “ Ho chiesto ai Ministri degli Esteri e del Lavoro
se siano a conoscenza del fatto che le pensioni italiane, nonostante le rassicurazioni e il fatto che l’INPS le corrisponda in euro,  continuano ad essere  pagate  in pesos argentini e ad un cambio fissato dal governo pari al 40% meno del prezzo reale di mercato. Una situazione inaccettabile che danneggia economicamente  i nostri connazionali e che rasenta il sopruso.”

Share

Leggi tutto...

Dario Signorini (MAIE BSAS) propone un omaggio all'on. Mirko Tremaglia

Share

DARIO soloRoma, 17 Luglio 2012: -E' di poche settimane fa, la notizia che il coordinatore del MAIE di Buenos Aires, Dario Signorini, nel corso di una riunione del Comites, ha proposto di rendere un omaggio al compianto ed “unico” Ministro degli Italiani nel Mondo, l'on. Mirko Tremaglia. La proposta, che è stata unanimamente approvata dal Comites riguarda l'apposizione di una targa commemorativa del padre del voto degli italiani residenti all'estero, all'interno della sede del Consolato Generale Italiano della Capitale argentina.“Ci è sembrato opportuno muoverci immediatamente e infatti stiamo, in queste ore, decidendo in quale data celebrare questo momento importantissimo per la nostra collettività” ha detto Graciela Laino, presidente del Comites, “ E' significativo che questa proposta  sia venuta proprio da Dario Signorini,  un  uomo da sempre militante della  sinistra argentina ,oggi coordinatore del MAIE a Buenos Aires, che ha voluto così testimoniare la sua riconoscenza, e quella di tutti gli italiani della nostra circoscrizione consolare, ad un politico che si è sempre schierato in difesa dei nostri diritti"  ha aggiunto il Consigliere Comites, Juan Balestretti.

Share

Leggi tutto...

Il MAIE ha già vinto grazie agli avversari

Share

NewYorkColumbusDayParadeWindsDownFifthIC8ALc42uG7l-1Tutti parlano del MAIE facendo il gioco del MAIE
Prof. Alf Mutino *- Quando Bossi fondò la Lega, tutti parlavano della Lega: partito rozzo, non si puà affermare, non può durare.
Ricordate quando Berlusconi scese in campo e lanciò Forza Italia? Tutti si misero a parlare di Forza Italia: partito di plastica, partito-azienda, non può vincere, non può durare.
E' spuntato Grillo ed il Movimento 5 stelle e non si fa che parlare di lui: non durerà, non vincerà.
Tutti gli esperti di pubblicità concordano che l'elemento basilare è la conoscenza dell'esistenza del prodotto che si vuole vendere o dell'idea che si vuole fare accettare o del movimento o della persona che si vuole fare scegliere. Poi vengono tiutti gli altri elementi della famosa "mean-end chain".
Più alta è la percentuale di notorietà, numericamente maggiore è il numero degli acquirenti, convinti, votanti.

Share

Leggi tutto...

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form