Italiani all’estero, Ferrigno (MAIE) a ItaliaChiamaItalia: “Partiti romani? No, grazie. Ecco le mie proposte”

Share

Salvatore Ferrigno è Candidato alla Camera dei Deputati con la lista MAIE, il Movimento Associativo Italiani all’Estero: “Da destra a sinistra, passando per il M5S, nessuno tra i partiti tradizionali si è mai interessato a noi italiani nel mondo. Il MAIE propone il cambiamento necessario”

di Simone Garbelli - giovedì 08 febbraio 2018

 Salvatore Ferrigno si ricandida. Già deputato dal 2006 al 2008, Ferrigno – una vita passata al fianco della comunità italiana degli States – si è sempre battuto per migliorare la qualità di vita degli italiani nel mondo, in particolare di quelli residenti nel Nord e Centro America, la sua ripartizione elettorale.

Ferrigno si presenta alla Camera dei Deputati con il MAIE, il Movimento Associativo Italiani all’Esterofondato e presieduto dall’On. Ricardo Merlo. “Mi sono reso conto – spiega – che solo un movimento come il MAIE può davvero rappresentare gli interessi di noi italiani residenti all’estero”, dichiara Salvatore Ferrigno a ItaliaChiamaItalia. “In passato abbiamo avuto esperienze simili – racconta -, ma mi sono accorto presto che andare da soli e divisi è stato un errore. Il buon senso ci ha portato sull’unica strada vincente, la strada giusta, quella del MAIE, che con il presidente Merlo e altri ha già una rappresentanza parlamentare, pur non essendo legato a nessun partito. Il MAIE ha lavorato molto bene in questi anni, è sempre stato dalla parte degli italiani nel mondo, a prescindere da tutto il resto. Questo è molto importante, la nostra forza è la nostra indipendenza dalla partitocrazia romana, puntiamo solo all’interesse dei connazionali e mi auguro che molti elettori lo capiscano”.

Share

Leggi tutto...

Voto italiani all’estero, Tony Di Piazza: “Pieno sostegno al MAIE, i partiti hanno fallito”

Share

Imprenditore, promoter del Festival della Musica Italiana di New York: “Vi spiego perché ho deciso di appoggiare persone serie del movimento MAIE, che è un movimento nato all’estero per gli Italiani all'estero”

di Laura Neri - venerdì 09 febbraio 2018

Tony Di Piazza, una delle colonne dell’italianità negli Stati Uniti, si schiera pubblicamente con il MAIE. Lo fa con un post su Facebook, nel quale invita i connazionali residenti nel Nord e Centro America a votare per il Movimento Associativo Italiani all’Estero in vista delle elezioni del 4 marzo.

Imprenditore, 65 anni, emigrato negli States dal 1966, attualmente Di Piazza è a capo di un’azienda immobiliare con interessi a New York e in Florida. E’ inoltre Chairman dell’Associazione Culturale Italiana di New York, che è anche il promoter del Festival della Musica Italiana di New York.

“Cari amici – scrive Di Piazza – per le prossime elezioni ho deciso di appoggiare il MAIE (Movimento Associativo Italiani Estero). Perché? Il senso della legge Tremaglia era di dare una voce univoca al Parlamento Italiano da parte dei 18 rappresentanti degli italiani nel mondo. La realtà è che i rappresentanti eletti non sono mai riusciti a venire incontro alle esigenze di noi italiani all’estero. Ne menziono solo una: la riapertura dei termini per riottenere la cittadinanza Italiana per quelli che forzosamente l’avevano perduta”.

“Tutti gli eletti all’estero con i vari schieramenti politici hanno provato a far approvare la proposta, ma inesorabilmente i rappresentanti dei partiti in Italia, sia di destra che di sinistra, l’hanno sempre bloccata”.

“Oggi – prosegue Tony Di Piazza – ho molti amici nei partiti italiani, tutte persone serie, che si candidano con le migliori intenzioni. Il problema non sono i candidati. Il problema sono i partiti che una volta al Governo controllano gli eletti all’estero ed insabbiano e fanno morire le loro proposte. Per questa ragione – conclude – ho deciso di appoggiare persone serie del movimento MAIE, che è un movimento nato all’estero per gli Italiani all’estero”.

Share

Sorriso (MAIE) su Rai Italia: “Basta partiti tradizionali, scendiamo in campo come italiani all’estero”

Share

Capolista MAIE al Senato in Nord e Centro America: “Siamo un movimento di italiani all'estero nato all'estero, i partiti tradizionali, i partiti romani, hanno fallito. Hanno distrutto il Sistema Italia nel mondo”

di Laura Neri - mercoledì 14 febbraio 2018

 ItaliachiamaItalia.it rilancia l’intervento di Augusto Sorriso, capolista al Senato nel Nord e Centro America con il MAIE, durante la Tribuna Elettorale di Rai Italia in vista delle elezioni politiche: “Siamo un movimento di italiani all’estero nato all’estero, i partiti tradizionali, i partiti romani, hanno fallito. Hanno distrutto il Sistema Italia nel mondo”, è l’accusa di Sorriso, il quale invita gli elettori ad “affidarsi a un movimento come il MAIE che pensi soltanto a difendere diritti e interessi di noi residenti oltre confine”.

Share

Leggi tutto...

Nord e Centro America, Angelo Viro (MAIE): “Ecco i punti principali del mio progetto

Share

Con l’unico movimento di italiani all’estero presente in Parlamento e a livello mondiale. “Siamo stanchi di essere ignorati dai partiti e dai politici tradizionali, abbiamo bisogno di mandare al Governo persone che conoscano i nostri problemi e le nostre potenzialità”

di Angelo Viro - mercoledì 14 febbraio 2018

Sono Angelo Viro, ho 61 anni e due figli; mi sono trasferito in America in cerca di opportunità e ho raggiunto i miei obiettivi.

Da qualche tempo ho sentito il bisogno di lavorare per la nostra comunità italiana in America e di aiutare a trasformare i sogni in realtà, mantenendo viva la nostra cultura e identità.

Ho continuato il mio impegno con la Casa d’Italia, con la quale abbiamo ottenuto la riapertura dell’Ambasciata d’Italia nella Repubblica Dominicana e messo freno all’oblio a cui i partiti di Roma avevano sottoposto i nostri connazionali. Tutto questo è stato molto apprezzato dalla comunità.

Sono candidato alla Camera dei Deputati nella ripartizione estera Nord e Centro America con il MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero.

Un movimento di italiani nel mondo nato all’estero, dal basso, e non nelle buie stanze dei palazzi della partitocrazia romana.

Share

Leggi tutto...

Politiche 2018, Nord e Centro America | “Vota MAIE, vota Giovanna Giordano”

Share

“Giovanna Giordano rappresenta l'espressione più autentica degli italiani all'estero che ancora hanno a cuore l'Italia. Aiutami anche tu, vota Giovanna Giordano, vota MAIE”

di Laura Neri - venerdì 16 febbraio 2018

Giovanna Giordano, presidente del Comites di Montreal e presidente Intercomites Canada, si candida con il MAIE alla Camera dei Deputati nella ripartizione estera Nord e Centro America. “Ho scelto il MAIE perché è l’unico movimento di italiani nel mondo nato all’estero“, sottolinea Giovanna Giordano, che attraverso un video pubblicato sui social rivolge il suo messaggio agli elettori: “Alle prossime elezioni basta partiti tradizionali, vota MAIE”.

Share

Leggi tutto...

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form